News

Calendario sessioni ordinarie di discussione elaborati finali

In allegato il calendario sessioni ordinarie di discussione elaborati finali.

Leggi tutto...

Seguici...

FacebookTwitter

Login Form

Banca dati normativa

Testi normativi fondamentali in materia di stranieri, immigrazione, asilo, cittadinanza, discriminazioni
a cura di Paolo Bonetti (Aggiornamento al 7.12.2011)

Italia

Testo Unico sull’Immigrazione (Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 191 del 18 agosto 1998 – S.O. n. 139)

Decreto Legislativo 9 luglio 2003, n. 215 “Attuazione della direttiva 2000/43/CE per la parità di trattamento tra le persone indipendentemente dalla razza e dall’origine etnica”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 186 del 12 agosto 2003

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28 febbraio 2013
Disciplina della cessazione delle misure umanitarie di protezione temporanea concesse ai cittadini dei Paesi del Nord Africa affluiti nel territorio nazionale nel periodo 1° gennaio – 5 aprile 2011.

Ocdpc n. 33 del 28 dicembre 2012

Regolamento della chiusura dello stato di emergenza umanitaria e rientro nella gestione ordinaria del Ministero dell’Interno e altre amministrazioni competenti

Decreto Legislativo 28 giugno 2012, n. 108

Attuazione della direttiva 2009/50/CE sulle condizioni di ingresso e soggiorno di cittadini di Paesi terzi che intendano svolgere lavori altamente qualificati.

Decreto Legislativo 16 luglio 2012, n. 109

Attuazione della direttiva 2009/52/CE che introduce norme minime relative a sanzioni ed a provvedimenti nei confronti di datori di lavoro che impiegano cittadini di Paesi terzi il cui soggiorno è irregolare

Decreto Legge 9 febbraio 2012, n. 5

Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo

________________________________

Legislazione UE

Direttiva 2011/95/UE

Recante norme sull’attribuzione, a cittadini di paesi terzi o apolidi, della qualifica di beneficiario di protezione internazionale, su uno status uniforme per i rifugiati o per le persone aventi titolo a beneficiare della protezione sussidiaria, nonché sul contenuto della protezione riconosciuta.

Direttiva 2011/98/UE

Relativa a una procedura unica di domanda per il rilascio di un permesso unico che consente ai cittadini di paesi terzi di soggiornare e lavorare nel territorio di uno Stato membro e a un insieme comune di diritti per i lavoratori di paesi terzi che soggiornano regolarmente in uno Stato membro.

Direttiva 2011/51/UE

Che modifica la direttiva 2003/109/CE del Consiglio per estenderne l’ambito di applicazione ai beneficiari di protezione internazionale.

Regolamento (UE) 492/2011 del 5 aprile 2011

Relativo alla libera circolazione dei lavoratori all’interno dell’Unione.

Parlamento europeo e Consiglio, Regolamento 24 novembre 2010, n. 1231

che estende il regolamento (CE) n. 883/2004 e il regolamento (CE) n. 987/2009 ai cittadini di paesi terzi cui tali regolamenti non siano già applicabili unicamente a causa della nazionalità

Direttiva 2004/38/CE.

Direttiva 2008/115/CE.

________________________________

LEGISLAZIONE ANTIDISCRIMINATORIA

Dichiarazione universale dei diritti – ONU (1948)

Convenzione europea dei diritti dell’uomo (1950)

Conv. int. sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale (1965)

Patto sui diritti ec.,soc.,cult. e il Patto sui diritti civ. e pol. (1966)

Carta dei diritti fondamentali della UE (2000)

Conv. sull’eliminazione di tutte le forme di discriminazione contro la donna CEDAW (1976)

Conv. contro la tortura e altre pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti (1984)

Conv. sui diritti del fanciullo (1989)

Convenzione contro la criminalità organizzata transnazionale  (2000)

Convezione internazionale sulla protezione dei diritti dei lavoratori migranti e dei membri delle loro famiglie (2003)

________________________________

Normativa sui CIE

La normativa sui Centri di detenzione per migranti prende il via nel 1999 quando in Italia viene approvata la cosiddetta legge Turco-Napolitano. Da allora i Centri hanno cambiato nome e in parte funzioni. La legislazione inerente la detenzione amministrativa delle persone prive di permesso di soggiorno si è inoltre arricchita, nel corso degli anni, di direttive – anche europee – e circolari del ministero dell’Interno ma anche delle singole prefetture. La normativa sui Centri è dunque vasta e complessa. Di seguito una cronologia delle leggi più importanti, divise per fonte normativa.

LEGGI 

Legge n. 40 del 6 marzo 1998 - Legge  Turco-Napolitano. All’articolo 12 istituisce per la prima volta i Centri di permanenza temporanea per tutti gli stranieri “sottoposti a provvedimenti di espulsione e o di respingimento con accompagnamento coattivo alla frontiera non immediatamente eseguibile”.

Legge n. 186 del 25 luglio 2002 - Legge Bossi-Fini. La legge introduce numerose novità in materia di Centri di permanenza temporanea, rendendoli il perno del contrasto all’immigrazione irregolare. Tra le principali novità introdotte:  la possibilità di innalzare il periodo di trattenimento da 30 a 60 giorni e i nuovi meccanismi di espulsione, che prevedono l’intimazione a lasciare il territorio entro 5 giorni soltanto per chi non ha rinnovato il permesso e l’immediato accompagnamento alla frontiera per tutti gli altri, che nella maggioranza dei casi si traduce in un internamento nel Cie. Per una lettura critica della legge in relazione ai Cie qui.

Legge n.125 del 24 luglio 2008. E’ la conversione in legge del cosiddetto “Decreto sicurezza” del 2008. All’articolo 9 sostituisce il termine “centro di permanenza” con quello di Centro di identificazione e espulsione.

Legge n. 94 del 15 luglio 2009. E’ una parte del cosiddetto “Pacchetto Sicurezza” che introduce per quanto riguarda i Cie la permanenza da 60 a 180 giorni.

Decreto legge n. 89 del 23 giugno 2011.  E’ il decreto che converte in legge due direttive dell’Unione europea (quella sulla libera circolazione – 2004/38/CE – e quella sui rimpatri 2008/115/CE). Rispetto al trattenimento identifica nuovi presupposti (““a causa di situazioni transitorie che ostacolano la preparazione del rimpatrio o l’effettuazione dell’allontanamento”, art.14 comma 1) e amplia il trattenimento fino a un massimo di 1 anno e mezzo.

Legge n. 129 del 2 agosto 2011. E’ la legge di conversione del DL n. 89/2011

Per quanto riguarda il Testo unico sull’immigrazione, che è la struttura legislativa portante in materia di immigrazione dello Stato italiano, è in continua evoluzione e aggiornamento. Vi rimandiamo dunque a questo link.

_____________________________________________

Giurisprudenza, soluzioni extragiudiziali, atti amministrativi recenti (dal 2012)

(dal sito ASGI)

Giurisprudenza recente

____________________

CIRCOLARI DEL MINISTERO DELL’INTERNO

circolare 13 dicembre 2011 E’ la circolare che ripristina la possibilità di accesso per i giornalisti nei Centri di espulsione.

circolare_1305_del_1_aprile_2011. Limita l’accesso nei Cie solo a poche specifiche realtà escludendo i giornalisti.

Circolare_su_dl_23_6_11. E’ la circolare che dà disposizioni in seguito alla ratifica delle Direttive europee 38 (libera circolazione dei cittadini comunitari) e 115 (rimpatri).

La circolare del 17 dicembre 2010. Dà disposizioni in relazione Direttiva europea 2008/115/Ce, che tra le altre cose introduce il concetto di “gradualità” nei rimpatri.

AddThis Social Bookmark Button